Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Si è conclusa la terza settimana qui a Queimadas. La mia valigia è stracolma di emozioni, sensazioni, riflessioni. Quello che sorprende maggiormente è la facilità di allacciare relazioni. Ci sentiamo circondate da affetto, voglia di conoscerci e di far conoscere. 
In primo luogo i bambini dello chalet che sono fantastici, i loro sorrisi le loro voci trasmettono una pace avvolgente.
Valdomiro è un personaggio con tante risorse. La sua esperienza con i sem terra straordinaria. L'organizzazione dell'insediamento Nova Pax e il modo di vivere che stanno sperimentando meriterebbe un approfondimento e uno studio. Abbiamo avuto modo di conoscere un ragazzo, impiegato nei servizi sociali, si chiama Ronny. È in gamba, preparato, disponibile è molto generoso con noi.
Edna, dolce, solare totalmente dedita all'assistenza di Joazinho, ci sta facendo comprendere aspetti della vita del convento a noi sconosciuti.
Lola, la moglie di Geni', professionista instancabile, ci ha mostrato il suo lavoro confrontando la realtà italiana con la loro in uno scambio produttivo. Così anche le tante insegnanti che abbiamo incontrato.
Sono colpita dalle tante attività portate avanti allo chalet. Ricche, motivanti per i bambini con insegnanti preparati. Stiamo imparando prima di tutto noi da loro.
Abbiamo avuto la possibilità di vedere una casa di farina in produzione e la voglia dei lavoratori di renderci partecipi del loro lavoro, sono cose rare e preziose.
Geni' si preoccupa anche dell'aspetto ludico e non ci fa mancare momenti piacevoli di puro divertimento.
Le idee sono tante e tante sono le necessità. L'urgenza ci sembra essere questa del l'inclusione. Speriamo di poterci lavorare una volta arrivate ad Osimo, anche con la collaborazione di Gigi e Renato.
Abbiamo ancora una settimana, il tempo è volato via. Certo quando vedremo Padre Carlo avremo tante cosa di cui parlare, sorrido al pensiero dei nostri incontri prima della partenza, Matteo ci sollecitava domande ma noi non sapevamo bene quello che ci aspettava e le domande erano banali. Invece adesso avremo l'amore per questo luogo in comune e la gratitudine per averci permesso di vivere questa esperienza.
Obrigada Caterina due.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Oggi, 12 agosto 2016, Michele, volontario di Brescia ad Alito, ci ha inviato questa foto delle AULEE costruite con l'AIUTO del CENTRO MISSIONI ONLUS. E' stato messo il TETTO in lamiera, le finestre e le porte.
Ci chiede AIUTO per poter fare il pavimento in cemento ( non con le mattonelle!!) e acquistare i BANCHI in legno che vengono realizzati sul posto.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scrivere quello che sto provando è molto difficile. È la prima volta che vivo un'esperienza così importante.Devo dire grazie a Don Carlo per avermi permesso di respirare questo progetto e tutto quello che ne consegue. Il calore delle persone è incredibile, la disponibilità, la gioia di incontrarti e di condividere con te abbracci, sorrisi, gioie...ma anche grandi sofferenze.   Veder nascere sotto i nostri occhi questo giardino per Joazinho e per tanti altri bambini come lui è una grande soddisfazione.

Oggi a Monteiro de Cima siamo state ingiustamente ricoperte della gratitudine di questo popolo che ha beneficiato della casa di farina, le loro parole, attraverso la voce dei bambini sono arrivate dritte al nostro cuore. Non siamo riuscite a trattenere le lacrime e ancora adesso mi commuovo al pensiero.

Ogni volta che Matteo incontra una persona è una festa alla quale anche noi partecipiamo. Si percepisce la sincerità del l'abbraccio e il piacere di ritrovarsi. Con alcune persone a noi più vicine sta nascendo un legame speciale: in primo luogo con Joazinho, una storia straziante, una vita tutta in salita, poi il nostro angelo custode Geni, disponibile e attento ad ogni nostra esigenza, ad ogni nostro desiderio, la cara suor Edna, donna straordinaria con una grande umanità, Isabeo che si prende cura del nostro colesterolo, diabete e grasso in eccesso, con lei condividiamo momenti intensi di scambi culinari, ovviamente Matteo, interprete, conoscitore di questa terra, storico appassionato che si lascia travolgere dal nostro entusiasmo.

Un unico rammarico: che Padre Carlo non sia qui con noi....tocca ritornarci con lui!!!  Buona notte a tutti e tutte

Caterina due.

Centro Missioni OdV

c/o Bottega del Mondo
via Baccio Pontelli, 1
I-60027 Osimo (AN) 
M 349 869 33 19
T 071 710 07 20
E info@centromissioni.it

Cerca nel sito