Sostegno Uganda | Iceme

Sostegno a distanza | Uganda Iceme

Attualmente sono inseriti nel Progetto di Sostegno a Distanza 180 bambini, alcuni ragazzi e ragazze frequentano le scuole secondarie nei collegi della cittadina di Lira. Ogni giorno anche 350 bambini, che abitano nelle capanne vicine, ricevono un pasto nella scuola del villaggio. Nel 1998 Silvia Auma, infermiera di iceme sposata con il Dott. Tacconi, medico italiano, ha chiesto all'Associazione Centro Missioni di poterla aiutare a realizzare una scuola elementare per i bambini del suo villaggio e così attraverso il Sostegno a distanza sono state costruite alcune aule scolastiche, abitazioni per i maestri, un pozzo ed alcuni dormitori dove poter accogliere i tanti bambini rimasti orfani a causa della guerra e dell'AIDS. Lo scorso anno la scuola è stata riconosciuta dal governo e così i bambini possono sostenere gli esami ad Iceme. Purtroppo nel mese di luglio 2011 Silvia (qui nella foto a sinistra) insieme a due fratelli è rimasta vittima di un incidente stradale ed ora riposano nella loro terra vicino alla capanna dei loro genitori. Suo marito Dott. Luciano Tacconi, continuerà a seguire il progetto nel villaggio di iceme con la collaborazione di altri familiari ugandesi che già aiutavano Silvia.

sostegno_uganda_Iceme1.jpg
Una feroce guerra civile ha colpito negli ultimi 20 anni la parte Nord dell'Uganda e in modo speciale i territori di Lira, Gulu, Iceme e Kalongo. Un milione e mezzo di persone sono state costrette a cercare rifugio e aiuto in immensi campi di rifugiati dove purtroppo le condizioni igienico-sanitarie erano terribili. Oltre 20.000 ragazzi sono stati rapiti dai guerriglieri e costretti ad imbracciare un fucile. Il villaggio di Iceme, trovandosi proprio nel centro del territorio interessato dalla guerriglia, ha patito più di altre questa situazione. In questa zona era sorto un campo di rifugiati di oltre 50.000 persone. La gravissima crisi umanitaria ha visto l'intervento anche del Centro Missioni Onlus che ha provveduto ad inviare viveri, coperte, generi di prima necessità ai profughi e garantito l'istruzione elementare a moltissimi giovani, proprio tramite l'iniziativa del "sostegno a distanza". Attualmente la regione stà vivendo un periodo di tranquillità.
sostegno_uganda_Iceme3.jpg
ICEME-con-HARRIET.jpg
LIVIANA-E-BAMBINI-ICEME.jpg

Centro Missioni Onlus

c/o Bottega del Mondo
via Baccio Pontelli, 1
I-60027 Osimo (AN) 
M 349 869 33 19
T 071 710 07 20
E info@centromissioni.it

Sostienici


 EUR

Cerca nel sito

© 2020 Centro Missioni Onlus.