Dalle Missioni

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

P. Remigio ci invia le foto delle aule appena costruite nella sua missione grazie alle DONAZIONE degli AMICI DEL CENTRO MISSIONI ONLUS- Grazie ha quanti hanno permesso questa costruzione. Dobbiamo ora consegnare i BANCHI affinchè gli alunni possono seguire le lezioni in modo un po' più comodo e non seduti in terra. PER IL MOMENTO HANNO UN TETTO e non è poco in questa missione

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

I banchi consegnati alla scuola di Kakinzi sono stati  donati dagli ALUNNI DELLA SCUOLA MEDIA SOPRANI di Castelfidardo. Grazie agli alunni e alla professoressa.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

DIAMANTI E DIRITTI, IL SISTEMA DI KIMBERLEY NON BASTA

Economia e politica Primo Piano

“Il problema non è solo il finanziamento dei gruppi ribelli ma il rispetto dei diritti umani” dice alla MISNA Claude Kabemba, direttore di Southern Africa Resource Watch (Sarw). L’obiettivo di questa e tante altre ong è riformare il Processo di Kimberley, il sistema di certificazione contro i “diamanti insanguinati”.

Il dibattito si è riacceso in coincidenza con l’apertura in Sudafrica di una riunione di dirigenti ed esperti dell’industria delle pietre preziose provenienti da decine di paesi. Gli incontri sono in corso da ieri a Kimberley, una cittadina che nel XIX secolo fu trasformata dalla scoperta dei diamanti e che nel 2003 ha visto nascere l’attuale sistema di certificazione.

“Conclusa la maggior parte dei conflitti armati legati ai diamanti – sottolinea Kabemba – il Processo di Kimberley continuerà ad avere un significato solo se potrà monitorare l’intera catena produttiva dei diamanti e verificare se le pietre preziose stiano alimentando violazioni dei diritti umani o nuovi conflitti”.

Costituito sulla base di una risoluzione dell’Assemblea generale dell’Onu, sin dall’inizio il sistema di certificazione ha  dovuto “garantire che le vendite di diamanti non finanziassero le violenze dei movimenti ribelli e di loro alleati impegnati a combattere governi legittimi”.

Secondo Kabemba, oggi il Processo di Kimberley dovrebbe far propria una più ampia. “Sarebbe opportuno – dice il direttore di Southern Africa Resource Watch – che il monitoraggio fosse esteso in particolare ai diritti dei cosiddetti minatori ‘artigianali’; una forza predominante a sud del Sahara, soprattutto nell’estrazione dell’oro”.

[VG]

Centro Missioni Onlus

c/o Bottega del Mondo
via Baccio Pontelli, 1
I-60027 Osimo (AN) 
M 349 869 33 19
T 071 710 07 20
E info@centromissioni.it

Sostienici


 EUR

Cerca nel sito

© 2020 Centro Missioni Onlus.